Durante il periodo estivo dobbiamo prestare particolare attenzione a ciò che consumiamo. Il gran caldo, infatti, mette a dura prova il nostro organismo che necessita di una quantità maggiore di attenzioni.

È opinione comune che in estate sia importante bere molta acqua e prediligere alimenti ricchi di vitamine e sali minerali, come frutta e verdura. Non tutti però sono a conoscenza del fatto che in questo periodo dell’anno il nostro corpo ci richiede anche un apporto maggiore di carboidrati che forniscono zuccheri in forma semplice.

Cosa dobbiamo mangiare in estate?

In un intervento pubblicato su La Gazzetta dello Sport, il Dott. Michelangelo Giampietro, medico e nutrizionista, ci spiega che

per una corretta alimentazione è importante integrare alla dieta estiva un piccolo incremento di carboidrati che forniscono zuccheri in forma semplice

.

A questo scopo ci suggerisce di prediligere, congiuntamente a frutta e verdura, alimenti come pasta, riso e miele. Allo stesso tempo, spiega, dobbiamo sforzarci di diminuire il consumo di alimenti particolarmente grassi, salati e più difficili da digerire.

In che modo il miele può esserci di aiuto?

Trattandosi di una fonte naturale di zuccheri semplici, il miele è particolarmente indicato per fornire al nostro organismo la giusta quantità di carboidrati di cui ha bisogno.

Il miele inoltre è una miniera di enzimi, antiossidanti, vitamine del gruppo B e sali minerali, e possiamo considerarlo una fonte energizzante naturale a tutti gli effetti.

Come possiamo usare il miele in estate?

Generalmente tendiamo ad acquistare il miele nei periodi più freddi dell’anno. In autunno e in inverno, quando ricominciamo a consumare tè, tisane e latte caldo, è più facile che nella nostra lista della spesa torni puntuale un vasetto di miele.
Dato il maggiore bisogno che abbiamo di carboidrati durante le calde giornate d’estate, dovremmo però dotarcene tutto l’anno. In quale altro modo, allora, possiamo consumare il miele se non per dolcificare le nostre bevande?

Una prima idea potrebbe essere quella di impiegarlo come topping su un gelato al fiordilatte o alla vaniglia. Se versiamo a pioggia del miele sul gelato appena estratto dal congelatore, lo shock termico lo farà indurire conferendogli una croccantezza simile a quella del caramello solidificato.
Al mattino, quando facciamo colazione, se scegliamo di consumare un yogurt bianco o greco, a cui aggiungere della frutta secca e un frutto di stagione, un cucchiaino di miele può arricchirne ulteriormente il sapore, rendendo piacevolissimo l’inizio della nostra giornata.
Sul gelato o nello yogurt, la varietà di miele che siamo soliti consigliare è la melata di bosco.

Se infine il caldo ci fa desiderare di non accendere i fornelli, ma prediligere piatti freschi e insalate, possiamo aggiungere al condimento a base di olio e sale, anche miele e limone.
Per completare il dressing delle carni bianche affettate o delle insalate, le varietà che suggeriamo sono l’acacia e il rododendro. Sui formaggi stagionati, invece, non può mancare una goccia di miele di castagno.

Attenzione: prima di iniziare qualsiasi forma di dieta, è opportuno rivolgersi al proprio medico curante.

[via gazzetta.it]

Photo: Charisse Kenion

Leave a comment

daDA Miele Società Semplice Agricola
strada Moncalvo 7
10020 Casalborgone (TO)
tel. 333-1000418
E-mail: info@dadamiele.it

Home       Blog         Contatti

daDA Miele S.S.Agricola P.Iva 11745870011 © 2018. | Honey Packaging Design by BSide Arts